Storia e Civiltà

  • ••31Ottobre•• Samhain. La Celebrazione sacra della Zucca. **In ricordo dei nostri cari**
    8 Visualizzazioni

    Per compiere questo viaggio ci vuole coraggio. Mia Nonna Me lo diceva spesso, me lo ricordava quando celebravamo insieme Samhain. Mi manca mia nonna, mi manca il suo modo di vivere questa festa. Mi manca il modo con cui la sua semplicità mi rapiva e mano nella mano intagliavamo la zucca di Samhain. 
E' una festa sacra. E' una festa bellissima, a volte rovinata dall'ignoranza e della paura. Samhain insegna a non avere paura. A non avere paura dei ricordi, delle emozioni, di coloro che ci hanno...

    Dettagli
  • **Feste Celtiche** Lo Splendore del Dio Lugh*
    2 Visualizzazioni

    Molti luoghi dedicati a Lugh nell'Europa centrale e occidentale testimoniano l'importanza del dio tra i Celti (diversi luoghi venivano chiamati Lugudunon, “il forte di Lugus”, cioè Lugh). L'antico nome Lugus sembra significhi “lucentezza, illuminazione”, e, sebbene ciò sembra ricollegarsi puramente alla stagione del raccolto, è connesso anche a tutte le capacità della mente umana. Lugh è legato all'intelligenza, a come essa porti alla supremazia della mente sui problemi. Mentre Brigit, la...

    Dettagli
  • Il regno dei Morti nei Tempi Etruschi.
    3 Visualizzazioni

    Nei tempi più antichi gli etruschi credevano ad una qualche forma di sopravvivenza terrena del defunto. Da ciò nasceva l'esigenza, come forma rispettosa di omaggio, di garantirne la sepoltura e di dotarla di richiami al mondo dei viventi.La tomba era quindi realizzata in modo da sembrare la casa del defunto, sia nell'architettura che negli arredi. Assieme al corpo venivano inumati anche i suoi beni più personali e preziosi, vestiti, gioielli, armi, oggetti di uso quotidiano. Sulle pareti del...

    Dettagli
  • Alle Radici dell'Albero Cosmico.
    4 Visualizzazioni

    Uno degli elementi più presenti nei miti e nel folklore delle popolazioni antiche è l'albero. Questo elemento naturale assume una grande varietà di funzioni, ma una più di tutte le altre rende evidente l'importanza che l'albero ha sempre rivestito nell'antichità: quella di centro e asse dell'universo. Di per sé, l'albero non è propriamente un motivo cosmologico, perché è innanzi tutto un elemento naturale che, per i suoi attributi, ha assunto una funzione simbolica. L'albero, in quanto tale,...

    Dettagli
  • La trasformazione di Persefone.
    3 Visualizzazioni

    Tutti noi abbiamo sentito parlare del mito di Persefone, la bella fanciulla che viene portata nelle profondità degli inferi, accanto ad Ade, che la sceglie come sposa. Li lei assaggia un frutto di conoscenza e grande potere: il melograno. Un culto antico che affonda le sue radici nelle memorie di un tempo passato, arcano e misterioso. Lei Persefone, figlia di Demetra, segue il ciclo delle stagioni, il mutare dei giorni e di tutta la natura, nei mesi del gelo e del freddo ella rimarrà...

    Dettagli
  • Dalla Caduta dei Cieli al Ragnarok: i miti cosmologico-escatologici nordici
    9 Visualizzazioni

    Mentre nel bacino mediterraneo la cultura classica elaborava le proprie concezioni religiose spesso modellandole sulle proprie esigenze politiche, nel grande nord, abitato da antichissimi popolazioni celtiche e dalle relativamente più recenti popolazioni scandinave, l'assenza di strutture statali strettamente codificate e stabili lasciava mano libera allo sviluppo di religioni, inizialmente legate alla natura, solo apparentemente “semplici” o assimilabili all'antropomorfizzazione deistica...

    Dettagli
  • Mitologia Norrena: La Fine del Mondo il Ragnarok
    4 Visualizzazioni

    Nell'escatologia scandinava il Ragnarok è l'evento che segna la fine dei tempi: gli Dèi si scontreranno con i giganti, in una battaglia in cui entrambi moriranno e il cielo e la terra bruceranno dopo la guerra finale tra bene e male. Non vi è nulla che gli Dèi possano fare per impedirlo. Il Ragnarok è anche il mezzo con cui l'universo, ormai purificato, potrà iniziare un nuovo ciclo cosmico. Si tratta quindi di una fine ciclica del mondo, a cui seguirà una nuova creazione, a sua volta seguita...

    Dettagli
  • L'ombra di Micene e la Porta dei due Leoni.
    3 Visualizzazioni

    Agamennone, figlio di Atreo, re di Micene e suo fratello Menelao, vuole la leggenda, si recarono a Sparta dove Agamennone prese in sposa Clitennestra, figlia di Tindareo, re della città, dalla quale ebbe quattro figli: Ifigenia, Crisotemi, Elettra e Oreste. Omero vuole che Agamennone sia succeduto, in modo del tutto pacifico, a Tieste sul trono di Micene. Proprio per questo, quando Elena, moglie di Menelao, venne rapita, fu Agamennone a comandare i Greci a Troia. Questi sono,...

    Dettagli
Showing 1 to 8 of 8 (1 Page)